L'ARTE IN GIOCO

PRIMA EDIZIONE

2018-2019

La Fondazione Made in Cloister, la Fondazione Big Sky, in partnership con l’Associazione Aste&Nodi, hanno collaborato alla realizzazione della prima edizione del premio L’Arte in gioco. Per sviluppo, coesione sociale e benessere della periferia urbana, destinato ad artisti italiani under 35, a cura di Chiara Pirozzi.

Il Premio, rivolto ad artisti under35, ha visto la partecipazione di 3 coppie curatori-artisti: Alessandra Troncone con Niccolò De Napoli, Micaela Deiana con i Dewey Dell e Angel Moya Garcia con Elena Mazzi.

 Le coppie sono state invitate ad elaborare progetti inediti in linea con il tema del bando anche con il supporto di Aste&Nodi, associazione che accoglie professionisti da sempre impegnati nello sviluppo di pratiche condivise di rigenerazione urbana e integrazione sociale.  

I progetti presentati dai tre artisti in gara sono stati sottoposti al vaglio di una giuria internazionale composta da Laurie Anderson (artista), Eliza Bonham Carter (head curator della Royal Academy of Arts Schools) e Andrea Viliani (direttore del Museo Madre) che hanno decretato il vincitore a febbraio 2019. 

Il Premio L’Arte in gioco è promosso dalla Fondazione Made in Cloister e dalla Fondazione Big Sky, è realizzato in partnership con l’Associazione Aste&Nodi, nasce grazie al sostegno del MiBAC e di SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” e gode del supporto della Fondazione Morra.

il vincitore della prima edizione

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Social Icon
possibile logo fondazione made in cloist