WAITING FOR THE MAN

DIGITAL EDITION

Venerdi 12 Marzo alle 20.00

ART POSTER BY NICOLA SAMORI'

QUANDO: 12 marzo 2021 ore 20.00

DOVE: Youtube 

LINK STREAMING: Coming soon

Waiting for the Man  sta per tornare in un edizione digitale con tanti ospiti!

Seguiteci sui nostri canali social per tutte le novità e le curiosità di questa edizione!

Hey babe, take a walk on the wilde side

La serata partirà con Davide de Blasio, fondatore della Fondazione nonchè amico di Lou Reed che, dopo un breve saluto, suona e canta Oh Jim, brano tratto da concept album Berlin degli anni 70, nato da una richiesta del produttore di sviluppare la storia della coppia di Berlin ( traccia del primo album da solista di Lou Reed).

A seguire una breve clip dal film Lou Reed: Rock and Roll Heart di Timothy Greenfield- Sanders , l'eccezionale documentario che ha vinto il Grammy Award per il miglior video musicale in formato lungo.

Si riparte poi con i Lee van Cleef, band napoletana che si esibisce con Sally can't dance, album particolare per sound e copertina, ben lontani dai toni drammatici e oscuri del Lou Reed di Rock'n'roll Animal (vedi videoclip)

Successivamente, con il sottofondo di Perfect Day in versione live, una selezione di immagini scattate dal fotografo Guido Harari, il quale non solo ha fotografato il primo tour di Lou e Laurie Anderson, ma rientrava anche nel "cerchio magico" del rocker. Uno sguardo quindi storico, ma anche intimo ed affettuoso su Lou Reed.

Lo streaming continua con l'interpretazione di Caterina Bianco, violinista e cantante, di Rouge, brano suonato nella sua versione originale da Laurie Anderson e parte dell'ultimo album da solita di Lou Reed Ecstacy del 2000.

Cristina Donadio e Saturnino interpretano A Dream, tratto dall'album/musical A song for Drella, scritto con John Cale e che ricorda lo scomparso Andy Warhol, da loro chiamato Drella, un misto fra Dracula e Cinderella. Nel brano Andy Warhol rivede tutta la sua vita al rallentatore e riesce a riversarla in un sogno, mentre la Factory, Nico ed i Velvet Undergound, le diapositive, i film, i quadri, l’anti-pop ed il noise rock, gli eroi e gli anti-eroi fagocitati dalla Fama, diventano le ombre sfumate all’orizzonte di quella creatura cupa e pensierosa:

Gee, wouldn't it be funny if I died in this dream
before I could make another one up

And nobody called

And nobody came

Da Songs for Drella si passa a due brani dallo spettacolo teatrale Time Rocker del 1996 , del quale ricorre il 25esimo anniversario, con la regia di Bob Wilson basato sul romanzo La macchina del tempo di H.G. Wells. Il primo è Turning Time Around suonata e cantata da Lelio Morra, un'intima e lenta riflessione sull'amore e sullo scorrere del tempo. Il secondo è Talking Book interpretata da Ernesto Nobili

 

I wish I had a Talking Book That told me how to act and look A Talking Book that contained keys To past and present memories

A seguire la performance Save the Mermaids dell'artista Trallallà sulla musica di Walk on the wilde side . Le sue sirene "ciacione", sparse per tutta Napoli,   arrivano nel chiostro cinquecntesco di Santa Caterina a Formiello travestite e trasformate dall'influenza di Lou Reed...

Ladies and Gentleman, amico della Fondazione e di Lou Reed, e conosciuto dal quartiere di Porta Capuana come " o'cattiv ro spidemman" , è il momento di Willem Dafoe  che, con la sua voce dura e roca e la sua intonazione  in questa edizione incarna perfettamente lo stile punk di Street Hassle, introdotta dallo stesso Lou Reed  nella seguente maniera: «Volevo scrivere una canzone che avesse un grande monologo rock al suo interno. Qualcosa che avrebbero potuto scrivere gente come William Burroughs, Hubert Selby, John Rechy, Tennessee Williams, Nelson Algren, o Raymond Chandler. Mischiandoli tutti insieme, ecco apparire Street Hassle»

Si torna poi a Berlin con il brano Candy Says cantata dall'angelica Anhoni nella versione del 2006 al St. Ann's Warehouse di Brooklyn  con la regia di Julian Schnabel.

Successivamente un ulteriore passo indietro nel tempo con la celeberrima Heroin, interpretata in quest'edizione da Fanali, gruppo musicale formato da Caterina Bianco, Jonathan Maurano e Michele De Finis.

Lo streaming si chiude con un intervista fatta da Timothy Greenfield-Sanders a David Bowie su Lou Reed,  e l'interpretazione di Sweet Jane dei Lee van Cleef.

Info e novità sullo streming tramite newsletter, instagram e evento fb.

Stay tuned and rock'nroll!

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Social Icon
possibile logo fondazione made in cloist