interaction

a cura di DEMETRIO PAPARONI

Interaction Napoli 2022_ph Francesco Squeglia9864.JPG

INTERACTION NAPOLI 2022 è la prima edizione di una rassegna che si riproporrà ogni due anni, concepita come frutto dell'interazione tra le opere di 28 artisti internazionali. La mostra, che inaugurerà il 12 marzo e resterà aperta fino al 17 settembre, si compone di tele, sculture e installazioni site specific, realizzate espressamente per interagire tra loro e con la struttura rinascimentale del Chiostro.


INTERACTION risponde a un preciso messaggio sociale, culturale, politico e dialogico, che propone nuovi orizzonti per una città globale in cui linguaggi differenti si confrontano e convivono al di sopra di ogni dimensione conflittuale, senza perdere le proprie peculiarità. La mostra propone il concetto di “azione”, unito a quelli di “cooperazione”, di “fare”, di “costruire”. Il titolo della mostra, come spiega il suo curatore rimarca dunque l’esigenza di coniugare il “fare” con il “costruire insieme”, tema centrale dell’attività della Fondazione Made in Cloister.

Ecco gli artisti che parteciperanno a questa prima edizione:
Laurie Anderson • Ljubodrag Andric • John Armleder • Paolo Bini • Maurizio Cattelan • Frederik De Wilde • Sergio Fermariello • Giovanni Frangi • Georg Oskar Giannakoudakis • Peter Halley • Gottfried Helnwein • Paolo Iacchetti • Ruprecht von Kaufmann • Liu Jianhua • Iva Lulashi • Jason Martin • Rafael Megall • Marco Neri • Mimmo Paladino • Nicola Samorì • Vibeke Slyngstad • Natee Utarit • Joana Vasconcelos • Ronald Ventura • Nicola Verlato • Serena Vestrucci • Wang Guangyi

  • Instagram
  • Facebook Icona sociale
  • Twitter Social Icon
possibile logo fondazione made in cloist